8 Luglio 2020 - 6:16 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PoltronificioLega Exxx…Polzive!!! Girandola partecipate. Dopo A&T2000 la Lega mette il deretano sulla Net. Fontanini vorrebbe imbucare Milesi alla presidenza del CDA. Esclusivo.

Anno 2020 anno di scadenze, di rinnovi e di festa grande per i deretani dei morti di fama. Scadono parecchi Cda di partecipate che ingolosiscono le segreterie dei partiti, gli amministratori, i compensatori, le porcelle e i porcelli.

Circa una settimana fa la Lega aveva tirato fuori il nome di Marilena Domini come candidata alla presidenza del Cda di A&T2000, la società di nettezza urbana consorziata con una 50ina di comuni friulani. Sempre la Lega, quella del sindaco Vestaglia Fontanini, sta elaborando il piano per impadronirsi della presidenza del CDA della Net (21 mila euri/anno), la partecipata del comune di Udine finita in un mare di polemiche a causa dei casini e dei disservizi che provocherà il passaggio in città alla raccolta differenziata col Porta a Porta. Anche il Consiglio della Net è in scadenza, come quello del CAFC e di A&T2000. E del Cosef.

Una golosa sistemazione cui Fontanini sta pensando per sistemare l’amico Marino Milesi. In realtà, non è passata inosservata una recente intervista dell’ex amministratore delegato della partecipata udinese rilasciata a “Il Friuli” qualche tempo fa. Le sue parole di favore verso la scelta della raccolta differenziata a Udine, lasciavano trasparire una evidente disponibilità alla chiamata di Fontanini. Infatti è nel capoluogo che si celebra la grande cerimonia del poltronificio “Per Salvini premier”.

Mezzi candidati leghisti alle comunali di Udine sono stati risucchiati dai nuovi amministratori e assessori a palazzo, alcuni sono finiti in Autovie, altri in partecipate di periferia, alle puledre concorsi su misura.

Il resto è storia di cartelli e manifestazioni contro il “poltronifico”. Ecco un brano di Milesi in esaltazione del porta a porta a Udine:

“La strada è giusta, ma gli amministratori pubblici devono intraprenderla con responsabilità e trasparenza”.

«È quanto avverte Marino Milesi, già amministratore delegato della Net di Udine dal 2000 al 2005 e oggi consulente nel Nordest sulle tematiche ambientali». Da Il Friuli.

Related posts