8 Luglio 2020 - 5:33 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PolverieraCarnica Exxx…Polzive! Aperte le trattative per il dopo Gollino al Cosilt. Cacitti Forza-Tragica e Brollo menano le danze. Spuntano i nomi di Siagri e dell’ex Somma. Esclusivo.

Quali triangolazioni stanno elaborando Cacitti, Marcon e Cucchiaro qui ripresi ieri, mentre parlottano all’esterno del “Manzoni” di Tolmezzo 〈Ud〉?

A giudicare delle facce, l’argomento non può che essere l’incastro per la presidenza del Consorzio Sviluppo Industriale della Carnia. Il Cda è in scadenza, e, pur considerando la volontà dell’uscente Mario Gollino di ricandidarsi, pare che le ambizioni siano ormai tramontate anche a causa di qualche problema di salute. Tuttavia, a ridosso del rinnovo, le valli carniche sono in ebollizione e ad armeggiare attorno alle candidature si nota una poderosa attività del forzista Luigi Cacitti, ormai diventato l’alter ego di Marsilio.

Quali sono gli incastri necessari per definire il quadro di Cacitti? L’asse con l’ex presidente Cucchiaro è fondamentale per bruciare Somma e schiudere le porte a Siagri che ha già mille incarichi ma svolgerebbe una funzione di valore aggiunto al nuovo Brand. E’ da rilevare che il fondatore di Eurotech è molto gradito ai vertici della conca tolmezzina, in particolare al sindaco Brollo e alla Zanella di Amaro. L’operazione Siagri avrebbe anche un senso di continuità con Gollino in quanto espressione degli industriali e sostenuta da alcuni sindaci. Un mix perfetto.

In questo senso, se Amaro e Tolmezzo trovano l’intesa, ci vuole poco ad agganciare Villa Santina che rappresenta uno degli snodi decisivi per il rinnovo del CDA.

Ma i conti non sono terminati e resta in sospeso l’ambizione Somma per il quale il sindaco di Verzegnis e l’onorevole Tondo stanno cercando di condurre le trattative per portare l’ex direttore alla presidenza. Sullo sfondo restano le sorprese e una Lega che si mantiene sugli spalti. Il ruolo di Cacitti è molto prudente, appagato dagli incarichi ottenuti e attento a non urtare le ambizioni di Brollo che guardano sempre più verso Trieste.

Related posts