4 Agosto 2020 - 2:08 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

PolverieraCodroipo Exxx…Polzive!!! Il maresciallo Sergio Spada, luogotenente di Riccardi-Zanin, attacca il ducetto Marchetti. L’opposizione chiede una commissione d’inchiesta sull’ASP-Moro, bruciati troppi presidenti. Il caso del direttore Battiston in concorso alla «Quiete» di Udine. Esclusivo.

Invocato il duo Riccardi-Zanin autoassunto direttore MTF, per salvare Codroipo.

Vertice turbolento e arroventato quello che si è svolto martedì scorso nel capoluogo del Medio Friuli. Sindaco e maggioranza alle prese con la miseria di fondi regionali del Covid assegnati al comune di Codroipo. Le critiche al sindaco Marchetti sono state feroci, i consiglieri hanno polemizzato sulla poca propensione del ducetto a battere cassa per portare un pò di ossigeno alle attività produttive locali. Rispetto agli altri comuni (vedi per esempio Monfalcone), Codroipo ha ricevuto solo briciole. Il più acceso contro il sindaco è stato il consigliere comunale Sergio Spada che ha accusato Marchetti di farsi vedere troppo poco a Trieste. Secondo Spada, Marchetti dovrebbe incalzare Riccardi e Zanin (autoassunto direttore in MTF), se non vuole, lo accompagno io a Trieste! Pare abbia detto.

Schermaglie feroci che aprono scenari imprevedibili fino a una settimana fa. Per esempio: la tensione manifestata dal vice sindaco Zoratti, ultimamente caricato di troppi impegni istituzionali, ha messo in moto la ragnatela di relazioni nella polveriera del centrodestra locale. Viene segnalata un’intensa attività nel quartier generale di Thierry Snaidero, il questurino impiccione, neo presidente del Circolo La Tribuna, che non ha mai fatto mistero di voler giocare una partita da protagonista alle prossime elezioni. L’assessore Graziano Ganzit, fortemente critico col sindaco Marchetti (vedi il fallimento del progetto del parco «Dai castellieri ai dogi» cui non bastano 250mila euri ) e prossimo candidato sindaco; il gran lavorìo sull’asse Lignano-Codroipo del Richelieu locale, Cesarino Toso; l’attivismo del forzista Pier Mauro Zanin che spinge sul terreno paludoso del Medio Friuli la pedina D’Antoni. Lo stesso PMZanin, autoassunto in Mtf, esperto di rifiutaggio e Volvo in affitto pagata da pantalone coi vetri oscurati, è alla ricerca dell’incastro su A&T 2000 e sul Cafc (il suo pupillo Benigno da blindare in presidenza oggi, venerdì). Intanto gli occhi puntati su A&T2000, assemblea a Codroipo giovedì prossimo. Questo è il cortocircuito che coinvolge l’intero centrodestra, Lega compresa, che accusa lo sbrego codroipese fra il segretario locale Bozzini e gli assessori di Marchetti, Frizza e Zoratti. Compiti articolati e impegnativi per la neo segretaria provinciale Elena Lizzi.

In quanto al consiglio comunale che si è svolto ieri sera nel palasport, l’opposizione ha presentato una mozione sul tormento Asp-Moro, presentata dai consiglieri Trevisan, Comisso, Giavedoni, Montanari. Soramel e Turcati avente per oggetto: “Convocazione degli organi dirigenti dell’asp Daniele Moro in seduta pubblica in occasione della riunione di consiglio comunale”. L’impressionante teoria di presidenti (4) che si sono succeduti in 9 anni, richiede un pò di chiarezza.

Sulla questione Asp s’inserisce anche la novità del direttore Battiston che, secondo rimbalzi udinesi, sarebbe in concorso per un posto di dirigente amministrativo a tempo indeterminato alla “Quiete” di Udine. In caso di esito favorevole la fuga dall’Asp sarebbe assicurata.

Related posts