3 Agosto 2020 - 10:16 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

PolverieraFriuli Exxx…Polzive!!! Salta l’incastro Lega-Forza Italia sulle nomine Cafc e A&T 2000. Congelata la riconferma del forzista Benigno; resistenze del collinare sul nome della leghista Marilena Domini. Esclusivo

Al netto del tradito patto tra gentilomini che teneva in piedi il CDA del Cafc e del documento unitario della commissione di controllo analogo inviato ai sindaci, la questione del mancato accordo di venerdì scorso sui componenti del rinnovato CDA, affonda le sue radici in uno scontro planetario fra Lega e Forza Italia del Friuli. Al centro della contesa si trovano Marilena Domini, che il Carroccio vorrebbe sistemare in A&T2000 (riunione segretissima ieri sera a San Vito di Fagagna) e Salvatore Benigno, il pupillo del pericolante presidente Zanin, quota Forza Italia, il cui obiettivo è quello di risarcire il cerchio dei suoi portatori di voti con sistemazioni nelle partecipate pubbliche. A spese di pantalone. Alla Lega non par vero di poter “disturbare” il trombato sindaco di Latisana e fedelissimo del presidente del consiglio. I sindaci mal digeriscono Marilena Domini presidente di A&T2000? e allora il Carroccio udinese fa saltare il banco del Cafc. In questo senso, i rimbalzi portano alla luce silenziose vendette contro il presidente Zanin, ultimamente troppo chiacchierato. Se salta la Domini, è il ragionamento del Carroccio, è l’occasione per dare un segnale a Zanin. Domani sera a Colloredo di Monte Albano, i sindaci dei comuni del Collinare (34% delle quote della spa) esprimeranno i nomi dei candidati presidente e del vice (Graberi). Resta in sospeso l’ipotesi di allargamento ai comuni della Carnia del servizio di raccolta rifiuti della Spa friulana. Entro fine anno l’accordo. 

Related posts