3 Luglio 2020 - 5:49 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PolverieraLega Exxx…Polzive!!! I leghisti friulani radono al suolo le ossessioni di Fedriga sui poltronari: Verso la sistemazione della trombata Marilena Domini ai vertici di A&T 2000. Esclusivo.

I vertici della Lega friulana, dopo aver imbucato la trombata Laura D’Orlando (sconfitta a Tolmezzo) in Autovie, sono rapiti da un altra combinazione poltronara, quella di A&T 2000, Consorzio che riunisce una 50ina di comuni cui il Cda va verso la scadenza.

A chi fa gola la combinazione? fa gola a Marilena Domini, coordinatrice provinciale di Udine per il Carroccio. Gli esponenti provinciali hanno discusso i termini di fattibilità dell’operazione lunedì scorso nella sede di Reana. La Domini è attualmente consigliere del CDA in virtù delle dimissioni della presidente Anna Arteni (Lega quota Moschione e supporto Marchetti) protocollate nel gennaio 2019. Ora si tratta di premiare la leghista con la carica di presidente del cda (circa 20mila euri/anno, attalmente tira 6,300€ come consigliere). Un’operazione destinata a creare uno sbrego geologico nelle viscere della base leghista, soprattutto dopo i continui richiami di Fedriga e la sua martellante propaganda contro i poltronari.

Fosse vero, si tratterrebbe di un’assurdità incomprensibile per il Carroccio. Alla notizia, diversi sono stati i rimbalzi e le irritazioni della base che hanno percosso il Medio Friuli e il collinare. La Domini ha preso solo 132 preferenze alle ultime regionali, intero collegio di Udine, mentre altri candidati ne hanno ricevute quasi 200 in un solo comune (Fagagna, Sialino). Un riconoscimento maldestro, antitetico alle ossessioni dei leghisti per la meritocrazia. Stesso discorso vale per Udine, dove il sindaco Fontanini, per accontentare un suo assessore, è stato costretto a inventarsi un nuovo concorso per imbucare un’altra leghista trombata. In questo senso va letta l’impressione di un iscritto leghista che teme che queste “premiazioni” creino un diffuso malcontento e una probabile emorragia di personale verso Fratelli d’Italia. 

A&T 2000 è un consorzio di comuni che si occupa di tutela ambiente, territorio e raccolta differenziata. A totale capitale pubblico. Una cinquantina di comuni del Friuli compongono l’assemblea dei soci. Il CDA attuale, che va a sciogliersi con l’approvazione del bilancio 2019, è composto dal presidente Luciano Aita, dal vice Gianpaolo Graberi e dalla consigliera Marilena Domini. L’assetto è stato modificato ai primi di gennaio del 2019 a causa delle dimissioni della presidente Anna Arteni. Sullo sfondo il decisivo incastro codroipese dove la Lega presenta le ferite più profonde. Friuli infetto, Lega malata.  

Related posts