6 Aprile 2020 - 5:42 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PolverieraLignano (Ud) Exxx…Polzive!!! Svelato il tramaglio Fanotto-Zanin: Spunta il nome della leghista pentita e terzomondista Ileana Bivi nel CDA di Mtf. Cosa nascondono le slinguazzate della Lega di Lignano pro sindaco di centrosinistra? Esclusivo.

Salvare Zanin dal pericolo della risoluzione del contratto di Direttore Generale abusivo di MTF. Scendono in campo tutti coloro che dalla latrina Mtf hanno ricevuto un reddito di cittadinanza all’insù.

La scelta di Ilena Bivi (tesi di laurea sull’accoglienza) va in questa direzione. Dovrebbe essere lei a sostituire nel CDA di Mtf la dimissionaria Corrado. Dopo nemmeno una settimana dall’affidamento del servizio di raccolta rifiuti per la stagione estiva di Lignano Sabbiadoro (importo di circa 1milione e 200mila euri), esplode un altro caso politico di dimensioni adriatiche. Dopo le dimissioni della Corrado dal CDA di Mtf, spunta il nome della Bivi. Chi è Ileana Bivi? Nel 2012 era candidata con la Lega a sostegno di Graziano Bosello, 5 anni dopo la trasformazione. Si candida in lista con “Comunità Lignano” dell’ex PCI Paolo Ciubej. Nel mezzo, 2016, una brillante tesi di laurea su: “Progetti di accoglienza tra solidarietà e conflittualità…”. Una perfetta boldriniana lignanese che stordisce anche la Lega locale che apprezza sia lei che l’operato della maggioranza Fanotto (vedi dispaccio lecca-lecca del 20 marzo scorso su facebook, pagina ufficiale della Lega di Lignano). Che interessi ha la Lega a puntellare un sindaco di centrosinistra? Sospetti che investono tutta la costa. Tramagli (licenza manzoniana) che sfociano nella “miniera di distribuzione di sistemazioni” di Mtf  dove il sindaco e il suo entourage non hanno perso tempo e sono al lavoro per individuare una persona di fiducia che “copra” in cda MTF l’affaire Zanin. La questione è delicata: allontanare il più possibile il rischio che il CDA deliberi la risoluzione di un rapporto di lavoro illegittimo e annulli l’aspettativa.

I compari del presidente del consiglio della regione Fvg sono al lavoro e ad ogni riunione non mancano di difendere a spada tratta il loro elargitore di sistemazioni. Il revisore dei conti Di Bartolo su tutti. Ma ora si tratta di affrontare l’affaire Ileana.   

Related posts