20 Febbraio 2020 - 8:19 am


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

PolverieraSanitàFvg Exxx…Polzive!!! Un boato nell’azienda sanitaria Friuli di Udine: ZeroTituli per Alessandro Faldon, l’uomo di Poggiana nominato da Braganti direttore amministrativo. Esclusivo.

Un boato a Udine che fa seguito a quelli che provenivano dall’Umbria dove il funambolico Direttore Generale Braganti, faceve esplodere fra le basiliche fino al dicembre scorso. Il tuono friulano riguarda il direttore amministrativo dell’azienda sanitaria Friuli Centrale Alessandro Faldon, già ingaggiato lo scorso anno nell’azienda sanitaria dell’isontino diretta dall’amico Poggiana.

Esaminando il suo curriculum emergono forti dubbi sulla regolarità dei requisiti. Manca la durata quinquennale della qualificata direzione. Infatti, Alessandro Faldon è stato nominato direttore di SOC al Cro di Aviano dalla fine del 2014. Successivamente, dal 1° febbraio 2019 è passato in Azienda Isontina e Bassa Friulana alle dipendenze del corregionale veneto Poggiana, uomo della Cisint che lo ha assunto come vice commissario straordinario con poteri e funzioni di direttore amministrativo.

Faldon Zero Tituli per via della temporalità non rispettata dei 5 anni e che vizia la nomina compiuta dal DG dell’azienda Friulana Braganti. Un boato di dimensioni planetarie che rende problematica l’attività amministrativa della struttura e infila un nuovo petardo nella tormentata riforma sanitaria elaborata da Riccardi-Fedriga.

Un’esplosione che deriva anche dalla cruda vicenda dei 106 incarichi di funzione organizzativi pilotata da Poggiana e dal sindacalista Bressan. Le 46 risorse finite nell’azienda sanitaria Giuliano-Isontina sono state inquadrate con ogni singolo decreto, mentre quelle conferite a Udine (provenienti dalla ex azienda Isontina) sono state inquadrate con un decreto complessivo di durata e valorizzazione provvisoria, fino all’attuazione dell’atto aziendale e salvo diversa determinazione in merito. Una totale smerdata al sindacalista Bressan che voleva inaugurare la nuova sede della Uil provinciale a Udine con un successo come quello della Giuliano-isontina (chi ha sostituito Spesssot come responsabile della Uil per la priovincia di Udine?).

Sanità infetta, regione malata. Un direttore amministrativo, ZeroTituli.

Related posts