4 Aprile 2020 - 10:54 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

RapinaUdine Exxx…Polzive!!! Sgamata la truffa degli 8 ufficiali abusivi della polizia locale, devono restituire oltre 40mila euri. Un furto colossale ai danni del comune avallato da Fontanini, Olivottto, Cigolot, Cipriano, Del Longo. Esposto Corte dei Conti, Prefettura e Procura. Maggioranza nel precipizio della crisi. Esclusivo.

L’hanno tirata per le lunghe, ora non più. Devono restituire 300 euri a cranio, ogni mese.

Circa un anno fa la CISAL Fvg del segretario Beppino Michele Fabris aveva chiesto chiarimenti sul riconoscimento economico di 8 dipendenti in categoria PLB1. Nessuna risposta. Anzi, gli esponenti sindacali vennero tacciati di “traffico d’informazioni” col blogger LEOPOST. Il sindacato non cede. Omesso controllo, esposto Corte dei Conti, Procura e Prefettura. La CISAL segue da vicino la rapina al comune e richiama una determina del 15/10/2019 che ha per oggetto il recupero degli arretrati e che non ha mai avuto corso. Firmata Francesca Contin. Ora l’ingiunzione a restituire il maltolto è diventata esecutiva. Si tratta degli 8 ufficiali di polizia locale inquadrati ufficiali in seguito alla sentenze della Corte d’Appello di Trieste (15/12/2016) che ora dovranno restituire circa 40mila euri a loro erroneamente erogati. Le sentenze precisavano in modo chiaro e inequivocabile che il re-inquadramento degli 8 fenomeni valeva ai soli effetti giuridici e non comportava il riconoscimento del corrispondente trattamento economico dell’ufficiale: PLB1.

Il periodo di vacche grasse per gli 8 ufficiali abusivi andava dal 1° gennaio 2016 a tutto il 2018. Un bidone colossale. In pratica gli 8 tiravano i soldi e stavano zitti. Nemmeno il ragionere capo Mario Generale si rompeva le balle. Pagava. Costoro hanno tentato di farla franca coperti da Fontanini, Contin, Olivotto, Cigolot, Cipriano e Del Longo. Centrodestra irriconoscibile, negligenza amministrativa scandalosa.

Cosa state a fare se vi portano via i soldi da sotto il naso? E’ bufera planetaria in comando dei vigili di Udine e a palazzo D’Aronco: ormai si viaggia alla giornata in mezzo a una crisi senza precedenti, un disarmo e un disordine amministrativo che la ex città più elegante del Nord, non aveva mai conosciuto. Latrina Friuli. 

Ma a chi è affidato il controllo delle casse del comune di Udine? Com’è stato possibile che i vertici amministrativi abbiano sottaciuto un furto di 40mila euri pur essendo lautamente pagati? Cosa state a fare?

Il segretario Generale del comune, l’avellinese Carpine Cipriano, è anche direttore generale dell’Uti Friuli Centrale (55mila euri di surplus oltre al compenso comunale da 120mila euri/anno), il Sindaco Vestaglia Fontanini (vitalizi, indennità e pensione circa 16mila euri/mese), il Comandante Del Longo (80mila euri/anno), gli assessori Olivotto, Ruspa-Ciani e Cigolot (40mila euri/anno a testa), la neo PO Contin è succube di Cipriano che l’ha voluta dal 1° maggio con sé. Chi controlla?

Oggi vengono i brividi a leggere ciò che è accaduto l’estate scorsa in città con gli incarichi che il comandante Del Longo ha disposto ai furbacchiotti che dovranno restituire 40mila euri:

Daniele Cossero ed Elvio Fain imbucati al 3° piano presso gli uffici di polizia giudiziaria di Udine,

Maria Giuseppa Florio Responsabile Unità semplice Contenzioso. (protagonista di una triste vicenda di scroccamento di creme di bellezza in via Battistig, video a disposizione)

Massimo Nardin, Responsabile Unità Semplice Infortunistica,

Magda Petri, Responsabile Unità semplice Polizia Amministrativa,

Francesca Maria Verettoni, Unità semplice Polizia Edilizia e Veterinaria,

Giulio Dri, lo zoppetto candidato con la Lega alle ultime comunali e per questo premiato, è il Responsabile Unità semplice Pronto Intervento e Viabilità imbucato da Ciani,

Sergio Renzo Stafuzza, Vice Commissario responsabile Unità semplice polizia Ambientale.

Tornate nel contado.

Related posts