20 Ottobre 2020 - 1:53 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

Referendum Exxx…Polzive!!! Asfaltato il blocco partitocratico dei mantenuti. Preone (Ud) sfiora l’80% del Si. Dignano, Marano (Ud), Pinzano e Sequals (Pn) oltre il 70%. Sorpresa Sgonico e Monrupino (Ts). Esclusivo.

In provincia di Pordenone il SI prevale col 59,6; Udine 59,5; Gorizia 61,47; Trieste 53,46. Sgonico, municipio triestino, sarebbe unico comune in cui prevale il NO (manca una sezione), mentre a Monrupino è ufficiale l’affermazione del No. Rullato il blocco di potere partitocratico che si regge sulle mesate. Rasi al suolo i teorici della rappresentanza. Vedi tassi di assenze su Openpolis.  

 

Il Friuli non si smentisce. Voto intelligente, moderno, sbarazzino, antipartitocratico, laico e avveniristico. Olé. Nel pordenonese svettano i risultati di Sequals, Claut e Pinzano, oltre il 70%. Nell’udinese guida le danze Preone (76,36%) satellite formidabile per capire la politica nordestina, seguono Dignano e Marano. Nel goriziano sorprende Turriaco (66,74%) e San Canzian col 68 abbondante. In quanto a Trieste, la provincia ha risposto con freddezza al referendum: 53,46%, mentre a Sgonico il No è in vantaggio quando manca ancora una sezione da spogliare. Sbrego in Lega, il sindaco di Udine Fontanini ha votato Si, mentre il presidente Fedriga, NO. A giudicare dal risultato delle regionali e un attesa di quello di Reggio Calabria, la resa dei conti per il segretario del Carroccio è alle porte. L’onda riformatrice e autonomista di Zaia conservatore delle origini leghiste, è inarrestabile.    

Related posts