24 Gennaio 2021 - 7:20 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

RegimeCodroipo (Ud) Exxx…Polzive!!! Spuntano traditori in maggioranza, chi sono? Il gerarca Di Natale annuncia purghe per i sovversivi. Il ducetto tiene segreti i due nuovi nomi per l’ASP. La spaventosa relazione di La Tona in consiglio. Esclusivo

Lunedì sera è stato convocato il consiglio comunale di Codroipo per ascoltare la relazione del presidente facente funzioni La Tona sui conti della famigerata casa di riposo ASP Moro…

Confermato lo stato sbalestrato dei conti come anticipato un mese fa da Leopost: 307 mila euri di deficit di bilancio, 3 milioni e mezzo di perdita patrimoniale e polverizzata la liquidità in poco più di 10 anni, che è passata da 5 milioni di € ai miseri 670 mila attuali. Il relatore La Tona ha ricostruito lo stato dell’esercizio facendo capire che gran parte del dissesto economico va attribuito alla gestione ante-Marchetti, ovvero Banelli. Tuttavia il sindaco, a margine del consiglio, ha fatto trapelare una grossa novità: i nomi dei due nuovi consiglieri che andranno a sostituire i dimessi dall’azienda Moro 〈Beniamino Frappa e Cristian Molaro〉, sarebbero già nel taccuino del ducetto che è in attesa della firma del collega di Camino, attualmente introvabile causa problemi familiari. Successivamente, dopo mesi di vacatio, verrà eletto anche il nuovo presidente. 

Ma il punto non è questo. Codroipo, dopo il passaggio del sindaco Marchetti con Fratelli d’Italia, sta vivendo una nuova stagione che rimanda alle angosce del manganello. Una settimana fa c’è stato un importante vertice di maggioranza in municipio. Le ragioni del Gran Consiglio non erano note, si sa solo che il gerarca Bruno di Natale, ha minacciato dosi di «olio di ricino» ai traditori. Chi sarebbero i traditori? Pare non sia difficile intuire, giacchè qualche giorno prima del vertice allargato in municipio, il Richelieu della politica locale aveva organizzato una riunione semi-carbonara riservata solo alla componente di ciò che resta di Forza Tragica locale. La fuga in avanti degli azzurri contro la coppia Di Natale-Marchetti è stata prontamente soffocata dal manganello dalle squadre locali.

Tornando all’ASP Moro, nel silenzio della maggioranza e degli 11 comuni associati, resta ancora senza presidente, vieppiù che sono previsti conti in rosso anche per il prossimo esercizio. Tuttavia, il ducetto conserva ancora un carico da 11 nella sua manica ed è quello legato al caso dell’epigrafe di quest’estate. Un navigare a pelo d’acqua che attende le prossime ondate. 

Related posts