21 Settembre 2020 - 11:44 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

SabrinaDeCarlo Exxx…Polzive!!! La deputata grillina più corteggiata del Parlamento rade al suolo il forzista Dal Mas (“E’ un senatore improduttivo, attaccato alla poltrona”) e si lascia lusingare dalla Lega. Tutto pronto per il salto della Quaglia. Esclusivo

Cucinare a fuoco lento il bollito Dal Mas e farsi lusingare dalla Lega. L’estate a Est del Nord Est di Sabrina De Carlo.

Indiscutibilmente la rotta balcanica è la bussola per codificare gli scostamenti della politica regionale. Ancor di più se le percussioni del fenomeno raggiungono Roma. In questo caso, come riporta “Il Piccolo” di oggi, gli attori sono di alto livello, l’elegante onorevole dei 5 Stelle Sabrina De Carlo, lo sbrego con Serracchiani e i vertici della Lega. Il filo conduttore è la rotta balcanica con le diramazioni su sicurezza e valichi minori. Le osservazioni della grillina De Carlo sulle emergenze in Friuli, coincidono perfettamente con quelle della Lega. Anzi, la polemica sui valichi di seconda categoria con la Serracchiani sono stati monitorati con attenzione dai vertici del Carroccio. Anche le decise prese di posizione sullo stato del Cpr di Gradisca (“Da chiudere immediatamente”) sono in linea con le soluzioni della Lega. Troppe cose in comune, anche se l’onorevole De Carlo, smentisce un eventuale passaggio con il partito di Salvini.

Tuttavia, la dimostrazione che la deputata è molto interessata al tema immigrazione e alla rotta balcanica, giunge da un feroce attacco all’inutile senatore Dal Mas. L’azzurro di Pordenone, imbucato al Senato grazie a una vecchia amicizia con la Savino, viene letteralmente raso al suolo dalla deputata grillina: “Ho dei colleghi che vivono su un altro pianeta e sono completamente lontani dalla realtà. Stamattina (un paio di settimane fa Ndr) ho letto la dichiarazione di un senatore di Forza Italia, tale Dal Mas di Pordenone, che ieri si è svegliato con la voglia di comunicare al mondo e a tutti i costi qualcosa, oppure semplicemente collezionare figuracce – riferisce l’onorevoile De Carlo – nel senso che annunciava interrogazioni e misure da prendere in merito alla rotta balcanica”.

Secondo la deputata grillina, il senatore di Pordenone è totalmente assente, proprio perché sono anni che che la stessa deputata se ne occupa della questione, non si è mai accorto?. De Carlo rincara la dose: “Dal Mas si sveglia solo ora forse perché vuole aggiungere in pò di pepe alla sua giornata monotona e improduttiva”. E aggiunge la velenosa osservazione sul referendum confermativo sul taglio dei parlamentari: “E’ uno dei 64 firmatari, di cui 41 di Forza Italia, che ha chiesto la convocazione referendaria confermativa sul taglio dei parlamentari, cioè uno di quelli che non vuol perdere la poltrona. Uno di quelli che nemmeno s’impegna a raccogliere firme fra i cittadini”.

A rafforzare la tesi di un flirt con la Lega da parte della Grillina va registrato anche lo scontro con Serracchiani. Dopo il vertice col ministro Lamorgese la deputata Dem ha chiesto di tenere aperti i valichi minori del confine goriziano e triestino, mentre la De Carlo ha caldeggiato la chiusura provocando un duro scontro col PD.

Related posts