8 Agosto 2020 - 5:17 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

SottanoFriuli Exxx…Polzive!!! Udine a novanta gradi, anche Gorizia si prende burla dei friulani. L’incrocio fra la presidente della CariGo e la vendita del palazzo d’oro di Udine della Fondazione Friuli. Esclusivo.

La Fondazione Friuli vende il palazzo, la Fondazione CariGo ride. Operazione sottoscritta circa un mese fa.

Non ci sono solo i veneti dietro l’assurda operazione di svendita di uno dei palazzi più rappresentativi della città di Udine, c’è anche un’influente presidente goriziana che fa parte del consiglio di vertice della Sinloc, la società di servizi di consulenza di Padova che ha facilitato la cessione del «Palazzo d’oro» di via Manin di Udine dalla Fondazione Friuli a un gruppo piemontese. Lei è Roberta Demartin, presidente della Fondazione CariGo e già presidente del consiglio provinciale di Gorizia e vice presidente della giunta ai tempi di Gherghetta.

La Demartin è una dei consiglieri della Sinloc e la profilatura penalizzante per la Fondazione Friuli, ha consentito di perfezionare un ottimo affare nell’acquisto di un palazzo costato circa 7 milioni di euri e svenduto a 3 milioni e 800mila euri. La presenza della presidente della fondazione CariGo nel ruolo di vertice della Sinloc non è passata inosservata agli addetti ai lavori. Alcuni azzardano affari in conflitto, altri, traffico d’influenze, ma tutto resta nel campo delle ipotesi. Gli interessi che coinvolgono gli attori di questa operazione sono di terzo livello. Per esempio la figura di Gianfranco Favaro, presidente del Cda di Sinloc e presidente della casa dello studente di Pordenone. Sono in molti, nella destra Tagliamento, a prefigurare per lui un futuro di vertice all’interno nella FriulAdria, legata anche alla scelta di trasformare il palazzo di Udine in un educantato. 

Quali segreti custodisce l’operazione visto che, come aveva tuonato Graziano Tilatti, i componenti dell’organo di indirizzo non erano stati consultati? Proprio in questi giorni di Covid, le strutture che ospitano gli studenti, hanno ritenuto di agevolare la permanenza dei pochi universitari rimasti in regione con un buono pasto giornaliero di 10 € cadauno. La nuova  proprietà intende realizzare una struttura di circa 230 posti. Quali saranno i costi per la regione? Friuli a novanta gradi e l’indecente sindaco di Udine festeggia.

Related posts