16 Ottobre 2019 - 5:16 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

TinelloFontanini Exxx…Polzive!!! Si allarga la disponibilità dei parcheggi dei ruffiani del sindaco di Udine: Dopo la Rover e la Volvo della mogliettina, anche la badante Patrizia Paoletig ottiene lo stallo riservato. Esclusivo.

Nessuna maggioranza del comune di Udine, prima di questa, si era fissata coi parcheggi riservati. Il formidabile Cecotti parcheggiava l’auto in viale Ungheria, pagava il ticket e guadagnava il palazzo a piedi. Stile. I disperati del Contado che hanno vino per sbaglio, quelli delle valli e delle periferie, si prendono tutto, come i barbari. Ecco un esempio.

Finalmente il tanto atteso e richiesto parcheggio nell’ex sede del distretto militare e dietro palazzo Belgrado le è stato assegnato. Lei è un “C”, nemmeno Posizione Organizzativa, ha solo un merito, aver badato al sindaco per 10 lunghi anni quando era presidente della provincia. E il parcheggio le viene assegnato. Patrizia Paoletig, che quando era in provincia veniva soprannominata “la lavapiatti”, dal 1° settembre è “comandata” a Udine dalla regione. Trattandosi di un “C”, priva di titoli dirigenziali, è costretta a industriarsi a fare la ruffiana col menestrello per occupare l’ufficio di gabinetto. In pratica, un incarico di badante che, visto il dozziname del sindaco, è sufficiente per governare il tinello cui i periferici hanno trasformato il primo piano di palazzo D’Aronco. Si allarga così alla Mercedes della valligiana Paoletig la disponibilità dei parcheggi di coloro che fanno parte del cerchio tragico di Fontanini. Il sindaco dei privilegi. Dopo la sua Rover e la Volvo della mogliettina, le porte si aprono anche per la dipendente-badante arrivata da appena un mese in comune.

Related posts