30 Ottobre 2020 - 4:52 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

UdineTossica Exxx…Polzive!!! I migrantes trasferiti da Sant’Osvaldo alla caserma della Croce Rossa impestata dall’amianto. Sprofonda il tetto di una palazzina. Esclusivo.

L’odissea dei migrantes incrocia la bomba tossica della caserma Friuli di via Pastrengo dove una 20ina di disperati sono stati trasferiti. Dai pullman del parco di Sant’Osvaldo, alle tende fissate nell’asfalto. A un metro dalle tre strutture allestite, si trova il tetto pericolante di eternit di una palazzina. Allarme amianto. Rimpallo grottesco fra Croce Rossa provinciale e Comune di Udine.

 

I migrantes trasferiti dal verde del parco, all’amianto. 

Di chi è la responsabilità del sito tossico di via Pastrengo? E’ lì che si trovano le 3 tende allestite dalla Croce Rossa di Udine che dovranno ospitare gli stranieri. 

Che fine ha fatto il progetto della «cittadella della salute?» a quale funzione è dedicato il nuovo container sanitario? 

Nella caserma Friuli, concessa in affitto dal comune di Udine al Comitato Croce Rossa provinciale della presidente Cristina Ceruti, doveva sorgere un autoparco la cui struttura ancora non si vede. Al suo posto si nota invece la palazzina il cui tetto tossico è sprofondato alcuni mesi fa. Nessuna bonifica è stata effettuata. Le lastre precipitate al suolo sono una bomba ecologica. Determinano un pericolo inquinamento causato dall’amianto riscontrato tra le coperture. Eternit e amianto. Nessuno interviene e si assiste al grottesco rimpallo di responsabilità fra Croce Rossa e Comune. Lì vicino e a debita distanza, c’è la palazzina della sede del Comitato provinciale, mentre accanto all’area tossica vivono i migrantes che, in questi giorni di pioggia, saranno impestati dalla tossicità del componente. Bomba amianto accanto agli esseri umani.  

Related posts