16 Ottobre 2019 - 5:34 pm


Il blog più querelato del Nord

Breaking News

Venzone (Ud) Exxx…Polzive!!! Bufera pedemontana: L’ex commissario Damele, protettore del dipendente Matteo Costaperaria, voleva trascinarlo con sé a Udine. Brucia la bocciatura del ricorso al Tar di Valent. Esclusivo.

Matteo Costaperaria è originario delle valli del Natisone, come la badante di Fontanini, Patrizia Paoletig. Matteo svolge le mansioni di Ufficiale d’Anagrafe e Stato civile, addetto ai servizi elettorale e di leva nel comune di Venzone. Costaperaria, dopo l’esito elettorale che ha visto il candidato sostenuto dall’assessora Zilli perdere per soli 3 voti la corsa a sindaco, ha inviato una relazione tecnica al Tar in cui contestava l’esito elettorale. In pratica si esponeva in favore dello sconfitto Valent. Il tribunale amministrativo di Trieste non ha ammesso il ricorso, bocciate anche le ragioni del dipendente, il quale, trovandosi spiazzato dalla decisione, si era fatto raccomandare dal “padrino” Damele per un distacco in comune a Udine. Per Matteo l’aria di Venzone era ormai diventata asfittica.

Ovviamente il sindaco Pascolo, giacché il dipendente ha dimostrato di far parte a pieno titolo del trapolero Damele e del candidato Valent, ha respinto tutte le richieste di distacco pervenute dal comune di Udine e dal dirigente maneggione della giunta Fontanini (corrispondenza a disposizione). Il legame tra i due è testimoniato da questa foto in cui di vede l’ex commissario Damele quasi nascosto dalle fronde il giorno del matrimonio del suo protetto. Luglio 2019.   

Related posts